Luglio 29th, 2014

buiosole:

Non si tratta di parlare,
non si tratta di tacere.
Si tratta di costruire qualcosa 
tra parola e silenzio.

Roberto Juàrroz

Perché vuoi sempre spiegare? Perché vuoi sempre scoprire che cosa c’è dietro? E più dietro ancora, sempre e solo dietro? Come sarebbe una vita limitata alla superficie? Serena? E sarebbe da disprezzare solo per questo? Forse c’è molto di più alla superficie – forse è tutto falso ciò che non è superficie, forse tu vivi ormai tra immagini illusorie, continuamente cangianti, non belle come gli dèi, ma svuotate come quelle dei filosofi. Forse sarebbe meglio: tu allineeresti parole (giacché hanno da essere parole), ma ora sei sempre alla ricerca di un senso, come se ciò che tu scopri potesse dare al mondo un senso che il mondo non ha.
Elias Canetti (via mariaemma)
Da Poesie antirughe, Alessandra Racca 
(fonte: fb)

Da Poesie antirughe, Alessandra Racca 

(fonte: fb)

Luglio 28th, 2014

afroui:

Francesca Woodman

(via maudeshortales)

[…]
Portarti avanti all’inizio è stato facile, rispondevi lieve ad ogni assalto e non mi importava della tua consistenza. Come intraprendere un cammino nuovo con le gambe ancora fresche di fatica e la pianura incoraggiante ad ogni passo. Ma più avanti ti sei fatto attrito, sangue rappreso, masso e impresa e lo stesso mi sono trascinata per la via, portandoti dentro come un voto o un organo sfatto di cui non è possibile privarsi.
[…]
Continuo a formarti in ogni parte visibile e invisibile di ciò che sono, ti trovo un posto dove puoi crescere, dove ti proteggo per tutto il tempo di questa gravidanza senza fine che mando avanti perché tu non lasci mai il mio grembo. E mi affligge e mi consola tutto questo silenzio attorno, il tuo silenzio come foglie di novembre, il tuo silenzio come un orizzonte, il tuo silenzio come la debole dedizione di un torturato, il tuo silenzio assoluto e indifferente, il tuo silenzio come Dio, il tuo silenzio come uno che non è mai esistito, il tuo silenzio come un pensiero, il tuo forte silenzio come un pensiero, il tuo forte silenzio come un pensiero, il tuo forte silenzio come un pensiero.

il tuo silenzio, violenta fiducia

(il tuo silenzio come uno che non è mai esistito)

Je me crois en enfer,
donc j’y suis.
Arthur Rimbaud (via buiosole)
… la gente per cui il peccato è solo una questione di parole per loro anche la salvezza non è altro che parole.
Mentre morivo, William Faulkner
Certo che, soffrendo, si può imparare molte cose. Il male è che avendo sofferto abbiamo perduto la forza di servircene.-Cesare Pavese-
Ciao belle labbra lontane
mi vieni a trovare?
Che ne dici di venirmi a salvare?
Belle labbra
occhi difficili da sapere
quanta strada ho ancora da fare?
Belle labbra lontane ricordi
quella volta
la prima che abbiamo fatto all’amore?
Ti ho detto che avevo una vecchia edizione del vecchio Prévert
Mi hai detto, la voglio vedere, accompagnami pure.
Poi dopo l’amore
hai sorriso e mi hai sussurrato
se lo sa mio padre ti spacca le ossa
sì, probabilmente anche alcune che non so manco di avere.
Ciao belle labbra lontane
il vecchio Pier Paolo
sarebbe stato fiero di noi
vederci baciare
sotto il sole della grande città capitale
sotto quel sole di periferia
tu
e quel vestitino leggero
che quasi il vento
se lo portava via
io
che non mi facevo capace
di quant’eri bella da fare paura.
Ciao belle labbra lontane
mi vieni a trovare?
Belle labbra lontane, Guido Catalano